Dettagli Evento

12.06.2014

L’arte dal naturale da Alberti a Pietro da Cortona

Convegno Internazionale

12–13 giugno 2014
Roma, Accademia di Francia a Roma – Villa Medici
viale Trinità dei Monti 1 – 00187 Roma

a cura di
Sybille Ebert-Schifferer
Annick Lemoine
organizzato da
Bibliotheca Hertziana – Istituto Max Planck per la storia dell’arte e
Accademia di Francia a Roma – Villa Medici
in collaborazione con
Université Paris-Sorbonne (Labex EHNE), Centre André Chastel,
Aix-Marseille-Université, Telemme

Download programma

seconda parte del convegno:
9–10 ottobre 2014: L’art d’après nature de Poussin à Lessing
Marsiglia, MUCEM
a cura di
Mickaël Szanto (Université Paris-Sorbonne, Centre André Chastel)
Magali Théron (Aix-Marseille-Université, Telemme)

Fin dall’Antichità, le arti visive si definiscono prima di tutto per l’analogia con la poesia, come l’arte di imitare la natura (Aristotele): analogia che segnerà – come sappiamo – l’insieme della teoria dell’arte nell’epoca moderna. Nessun testo teorico sulle arti ignora il concetto di imitazione, così come non ci sono discorsi critici che non vi si riferiscano.
Il “dal naturale” è dovunque presente, come una nozione chiave. Ciò non toglie che questo riferimento non abbia mai cessato di definirsi e di ridefinirsi, a seconda dei luoghi e dei periodi. Perché l’“arte dal naturale” di Vasari non ha niente a che vedere con quella del Caravaggio, così come “il modello naturale” di Watteau è ben lontano da quello di Mengs.
Oscillando tra percezione sensibile, ricerca della verosimiglianza, posizione di principio, visione ideale di una natura sublimata o ancora abbandono dell’imitazione diretta della natura a beneficio della “bella natura”, queste interpretazioni testimoniano a che punto il “dal naturale” diventi lo specchio delle tensioni che toccano la definizione stessa dell’arte. Perché definire il “dal naturale” vuol dire tentare di determinare uno dei fini dell’arte. Il convegno ha l’ambizione di interrogarsi su questa nozione chiave della teoria dell’arte, sulle sue sfide teoriche, così come le sue applicazioni nelle pratiche artistiche dell’epoca moderna.


Programma:

Giovedì 12 giugno 2014

9.30
Apertura
Éric de Chassey direttore dell’Accademia di Francia a Roma – Villa Medici

Sybille Ebert-Schifferer direttrice della Bibliotheca Hertziana – Istituto Max Planck per la storia dell’arte

Annick Lemoine Accademia di Francia a Roma – Villa Medici

Introduzione
Elizabeth Cropper (Washington, National Gallery of Art, Center for Advanced Study in the Visual Arts)
Theory and Practice Revisited: Francesco Scannelli between Agucchi and Malvasia

La pittura dal naturale: una sfida caravaggesca?
presiede Sybille Ebert-Schifferer

Alessandro Zuccari (Sapienza Università di Roma)
Dipingere dal naturale tra Pulzone e Caravaggio

Keith Christiansen (New York, The Metropolitan Museum of Art)
Some Thoughts on Caravaggio and the Practice of Painting dal naturale

Filippo Camerota Firenze, Museo Galileo
L’imitazione scientifica della natura e la tecnica di Caravaggio

15.00
Il “dal naturale” e la teoria dell’arte
presiede Keith Christiansen

Pietro Roccasecca (Accademia delle Belle Arti di Roma)
Natura, ingegno e studio: Leon Battista Alberti e i primi principi della natura posti a fondamento dell’arte pittorica

Frank Fehrenbach (Universität Hamburg)
Leonardo da Vinci: Painting in Nature

presiede Elisabeth Cropper

Michel Hochmann (Paris, École Pratique des Hautes Études)
Que veut dire “dal naturale” à Venise au XVIe siècle?

Elisabeth Oy-Marra (Johannes Gutenberg-Universität Mainz)
L’idea, la natura e la mano: l’imitazione artistica secondo Giovan Pietro Bellori

Venerdì 13 giugno 2014

10.00
Il “dal naturale” e la questione dei generi
presiede Frank Fehrenbach

Damian Dombrowski (Julius-Maximilians-Universität Wurzburg)
Natura svelata. La svolta comunicativa nei ritratti a busto di G. L. Bernini e la rivoluzione scientifica del Seicento

Denis Ribouillault (Université de Montréal)
L’artiste en berger d’Arcadie: le paysage “d’après nature” au XVIIe siècle

15.00
Il “dal naturale” e le pratiche artistiche
presiede Michel Hochmann

Natasja Peeters (Bruxelles, Koninklijk Museum van het Leger en de Krijgsgeschiedeni)
“Au lionceau rouge”: les négociations des contrats et la genèse des tableaux d’autel à Anvers ca.1585

Jérémie Koering (Paris, CNRS, Centre André Chastel)
Dévorer la nature

presiede Annick Lemoine

Gail Feigenbaum (Los Angeles, Getty Research Institute)
Models and Natures in the Carracci Academy

Patrizia Cavazzini (British School at Rome)
Dipingere dal naturale dalle botteghe a Claude Lorrain

Donatella Livia Sparti (London, Syracuse University)
“Dal vivo trahendo”: le accademie dal naturale nell’Italia del Seicento

Download programma

Informazioni
Dipartimento di storia dell’arte Accademia di Francia a Roma – Villa Medici
Patrizia Celli  [+39] 06 67 61 245 – patrizia.celli(at)villamedici.it
www.villamedici.it
ingresso libero fino a esaurimento posti

Indirizzo

Bibliotheca Hertziana
Max-Planck-Institut für 
Kunstgeschichte

Via Gregoriana 28
I-00187 Roma

Max-Planck-Gesellschaft