Fabrizio Federici, Ph.D.

Borsista post-doc

federici(at)biblhertz.it+39 0669 993-292

Fabrizio Federici ha compiuto studi di storia dell’arte all’Università di Pisa e alla Scuola Normale Superiore, dove ha conseguito il diploma di perfezionamento nel 2007 discutendo una tesi sul collezionista seicentesco Francesco Gualdi e il suo inedito trattato »Delle memorie sepolcrali«, relativo alle lastre tombali medievali delle chiese di Roma. Dal 2008 al 2012 è stato coordinatore del progetto »Osservatorio Mostre e Musei« della Scuola Normale, mentre nei mesi di giugno e luglio del 2015 è stato »Chercheur invité« presso l’Institut National d’Histoire de l’Art, a Parigi. I suoi interessi di ricerca comprendono temi di storia sociale dell’arte (mecenatismo, collezionismo), l’arte a Roma e in Toscana nel XVII secolo, la storia dell’erudizione e dell’antiquaria, la fortuna del Medioevo. È autore, con J. Garms, del volume ›Tombs of illustrious italians at Rome‹. L’album di disegni RCIN 970334 della Royal Library di Windsor (Bollettino d’Arte, volume speciale), Firenze 2010. 

Progetto di ricerca

Come la Roma barocca guardava il Medioevo: storici, ›intendenti‹ e antiquari dell’età dei Barberini di fronte alle immagini medievali

Pubblicazioni (ricerca OPAC)

Principali pubblicazioni

Libro

(con J. Garms) ›Tombs of Illustrious Italians at Rome‹. L’album di disegni RCIN 970334 della Royal Library di Windsor (Bollettino d’Arte, volume speciale), Firenze 2010 (2011).

Articoli

»Battaglie per la tutela nella Roma barocca: Francesco Gualdi e la difesa delle ›memorie antiche‹«, Studi Romani, LXII, 1–4 (gennaio–dicembre 2014–2015), pp. 149–172.

»Santi da chiesa e da camera: i dipinti di Luigi Garzi per il cardinale Alderano Cybo«, Predella. Journal of visual arts, 34 (2014), pp. 13–25.

»Marmi da scolpire e marmi lavorati tra Roma e le Apuane nella seconda metà del Seicento«, in Tre cardinali e un monumento. Viaggio nella Roma del Seicento tra devozione e arte, a cura di M. G. Barberini e C. Giometti, Roma 2014, pp. 85–102.

Eintrag »Cassiano Dal Pozzo«, in Geschichte der Altertumswissenschaften / Biographisches Lexikon (Der Neue Pauly, Supplemente, vol. 6), a cura di P. Kuhlmann e H. Schneider, Stoccarda 2012, S. 277–281.

»L’interesse per le lastre tombali medievali a Roma tra ricerche epigrafiche e documentazione figurativa (secoli XVI–XIX)«, in Opera Nomina Historiae, rivista online, Scuola Normale Superiore Pisa, 4, (2011, marzo 2013), pp. 161–210 (onh.giornale.sns.it/numero_4_2011.php

»Millin e il ›véritable trésor lapidaire‹ delle chiese di Roma«, in Voyages et conscience patrimoniale. Aubin-Louis Millin (1759–1818) entre France et Italie (atti del convegno, Parigi, Institut National du Patrimoine, Roma, Università degli Studi La Sapienza, 27–28 novembre, 12–13 dicembre 2008), a cura di Anna Maria D’Achille et al., Roma 2012, pp. 327–338.

»›Anticomoderno‹: significati ed usi del termine nella letteratura artistica tra Cinque e Settecento«, in ›Conosco un ottimo storico dell’arte…‹. Per Enrico Castelnuovo. Scritti di allievi e amici pisani, a cura di M.M. Donato e M. Ferretti, Pisa 2012, pp. 291–296.

»Il perduto ›quadro grande» di Giovenale da Orvieto nella cappella Mancini all’Aracoeli«, Paragone. Arte, vol. 61, 3, 92/93 (luglio–settembre 2010), pp. 86–101.

»Alla ricerca dell’esattezza: Peiresc, Francesco Gualdi e l’antico«, in Rome–Paris 1640. Transferts culturels et renaissance d'un centre artistique (atti del convegno, Roma, Villa Medici, 17–19 aprile 2008), a cura di M. Bayard, Parigi 2010, pp. 229–273.

»›Conducon monti in mar‹: percorsi di marmi e scultori tra le Apuane e Roma nel Seicento«, in Between technique and semantics. Material of sculpture until the end of 19th century (atti del convegno, Wojnowice, 5–6 ottobre 2007), a cura di A. Lipińska, Breslau 2010, pp. 471–488.

»Centri e periferie del barocco: circolazione di opere e artisti tra Massa, Carrara e Roma nel Seicento«, Annali della Scuola Normale Superiore di Pisa. Classe di Lettere e Filosofia, 5, 1/1 (2009), pp. 19–46.

»Per Carlo Maratta ritrattista: un riesame del ritratto di Alderano Cybo«, Ricerche di Storia dell’Arte, 96 (2008), pp. 77–87.

»Il trattato ›Delle memorie sepolcrali‹ del cavalier Francesco Gualdi: un collezionista del Seicento e le testimonianze figurative medievali«, Prospettiva, 110–111 (aprile–luglio 2003), pp. 149–159.

»Un giovane prelato, Bernini e Borromini: il primo soggiorno romano di Alderano Cybo«, Ricerche di Storia dell'Arte, 79 (2003), pp. 93–107.

»›Veterum signa tanquam spolia‹. Aspetti del reimpiego di sculture antiche a Roma nel Seicento, in Senso delle rovine e riuso dell’antico«, Annali della Scuola Normale Superiore di Pisa, Serie IV, Quaderni, 14 (2002), pp. 273–284.

Cfr. biblhertz.academia.edu/FabrizioFederici

indietro