Ljerka Dulibic, Ph.D.

Borsista musei

Dulibic(at)biblhertz.it+39 0669 993-1

Ljerka Dulibić (nata nel 1972 a Zagabria, Croazia) è ricercatrice scientifica senior e curatrice per la pittura italiana presso la Galleria Strossmayer dei Maestri Antichi dell'Accademia Croata delle Scienze e delle Arti a Zagabria, Croazia. Ha studiato letteratura comparativa e storia dell'arte presso l'Università di Zagabria, dove ha anche ottenuto il dottorato di ricerca in storia dell'arte nel 2007, con una tesi sui dipinti del Quattrocento toscano nella Galleria Strossmayer. Svolge inoltre attività didattica sui temi storico-artistici e iconografici presso la Facoltà di Teologia Cattolica, Università di Zagabria.

Ha partecipato a svariati corsi, programmi accademici e convegni internazionali, e ha ricevuto diverse borse di studio, tra cui le seguenti: Kate de Rotschield Fellowship, Royal Collection Studies, The Attingham Trust for the study of historic houses and collections (2008), CAA Getty International Grant (2015, e Alumni Grant 2017), Craig Hugh Smyth Fellowship della Villa I Tatti – The Harvard University Center for Italian Renaissance Studies (2015).

Attualmente, Ljerka Dulibić ricopre il ruolo di Principal Investigator nel progetto di ricerca transnazionale Transfer of Cultural Objects in the Alpe Adria Region in the 20th Century (TransCultAA, www.transcult.eu, 2016-2019), realizzato nell'ambito del programma di ricerca HERA (Humanities in the European Research Area), fondato con il programma del EU Horizon 2020 per la ricerca e l'innovazione.

I suoi principali campi di ricerca includono la pittura italiana dal XIV al XVIII secolo, la storia del collezionismo d'arte e delle collezioni museali, la ricerca sulla provenienza delle opere d'arte e la storia del mercato d'arte europeo del XIX e XX secolo.

Come borsista museale presso la Bibliotheca Hertziana conduce una ricerca sulle acquisizioni delle opere d'arte per la Galleria Strossmayer sul mercato d'arte a Roma alla fine del XIX e nel XX secolo.

Pubblicazioni (selezionate)

«Roberto Longhi e i dipinti della Galleria Strossmayer di Zagabria», Predella, 36 (2014) [2016], pp. 27–41, VII–XVII.

«The Strossmayer Gallery in Zagreb in the interwar period – from a utopian Project to a renowned Institution», in Il Capitale culturale. Studies on the Value of Cultural Heritage, 14 (2016), pp. 613–634 (co-authored with I. Pasini Tržec).

Slike mrtve prirode u Strossmayerovoj galeriji [Still Life Paintings at the Strossmayer Gallery] (exhibition catalogue), Strossmayerova galerija starih majstora HAZU, Zagreb 2016 (co-authored with I. Pasini Tržec and B. Popovčak).

«Die Strossmayer-Galerie Alter Meister in Zagreb in der Zeit des Unabhängigen Staates Kroatien 1941–1945», in Museen im Nationalsozialismus. Akteure – Orte – Politik, ed. by Tanja Baensch, Kristina Kratz-Kessemeier and Dorothee Wimmer, Köln et al. 2016, pp. 263-274 (co-authored with I. Pasini Tržec).

«Andrea Schiavone (alias Andrija Medulić) nella storiografia e nel collezionismo croati dalla metà del XIX secolo a oggi», in Splendori del Rinascimento a Venezia. Schiavone tra Parmigianino, Tintoretto e Tiziano, ed. by Enrico Maria Dal Pozzolo and Lionello Puppi, Venice 2015, pp. 149–157.

«Zwei Gemälde niederländischer Meister in Zagreb – Provenienz und Rezeptionsgeschichte», RIHA Journal, 0126 (2015) (co-authored with I. Pasini Tržec).

Biskup Josip Juraj Strossmayer kao sakupljač slika starih majstora [Bishop Josip Juraj Strossmayer – collector of old masters' paintings] (exhibiton catalogue), Strossmayerova galerija starih majstora HAZU, Zagreb 2015 (co-authored with I. Pasini Tržec).

«A New Contribution to Trecento Painting at Strossmayer Gallery in Zagreb», in Scripta in honorem Igor Fisković. Zbornik povodom sedamdesetog rođendana. Festschrift on the Occasion of his 70th birthday, ed. by Miljenko Jurković and Predrag Marković, Zagreb 2015, pp. 165–172 (co-authored with I. Pasini Tržec).

«Un contributo alla conoscenza delle procedure dei restauri ottocenteschi nelle pitture della collezione Strossmayer», in La cultura del restauro. Modelli di ricezione per la museologia e la storia dell'arte, ed. by Maria Beatrice Failla et al., Rome 2014, pp. 359–371 (co-authored with I. Pasini Tržec).

«Un frammento delle ‹Marche disperse› nella Galleria Strossmayer di Zagabria», Il Capitale Culturale. Studies on the Value of Cultural Heritage, 10 (2014), pp. 135–156 (co-authored with I. Pasini Tržec).

«Le acquisizioni venete del vescovo Strossmayer», MDCCC 1800, 3 (2014), pp. 99–114 (co-authored with I. Pasini Tržec).

«‹É un da Fiesole verissimo, bellissimo e conservatissimo›. Il Beato Angelico del vescovo Strossmayer», Annali di critica d'arte, 8 (2012), pp. 297–317. (co-authored with I. Pasini Tržec).

«The Foundation and Development of the Strossmayer Gallery of Old Masters in Zagreb», Centropa. A Journal of Central European Architecture and Related Arts, vol. XII, n. 2 (2012), pp. 152–161. (co–authored with I. Pasini Tržec).

«Bishop Josip Juraj Strossmayer and the founding of art history studies in Croatia», in History of Art History in Central, Eastern and South- Eastern Europe, ed. by Jerzy Malinowski, Toruń 2012, vol. 1, pp. 73–79. (co-authored with I. Pasini Tržec).

«New information on the 19th-century provenance of Albertinelli's Old Testament cycle», RIHA Journal, 0035 (2012) (co-authored with I. Pasini Tržec).

«Formazione di collezione di opere d'arte del vescovo Josip Juraj Strossmayer – contributo del pittore e restauratore Achille Scaccioni», Zbornik za umetnostno zgodovino (Nova vrsta), 47 (2011), pp.120-139 (co-authored with I. Pasini Tržec).

«Canon Raffaele Bertinelli's Collection of Paintings and Bishop Josip Juraj Strossmayer», Acta Historiae Artium, 51 (2010), pp. 289-306 (co-authored with I. Pasini Tržec).

«Sulla provenienza dal Camposanto pisano di una Presentazione al Tempio nel Museo Mimara di Zagabria (e di un Angelo della Maestà di Duccio)», Predella, 27 (2016), pp. 97-104, XLII-XLVII.

indietro