Comuni, fattorie e menhir. Echaurren, Baruchello, Sottsass e la domesticità maschile
 

Dr. Jacopo Galimberti

La domesticità e la cultura materiale della casa costituiscono temi fondamentali nelle opere di alcune artiste italiane attive tra gli anni sessanta e settanta. Ma come cambia, in quei due decenni, il rapporto con la domesticità negli artisti uomini? Alla luce dei materiali conservati nell’Archivio della Fondazione Echaurren Salaris, Comuni, fattorie e menhir propone di dare una risposta provvisoria a questo interrogativo, analizzando dei lavori realizzati da Ettore Sottsass, Gianfranco Baruchello e Pablo Echaurren, tre artisti che sono stati spinti dall’incontro col femminismo, la Beat Generation e le comuni degli anni settanta a riflettere sullo spazio domestico e sul ruolo del "maschile" nella casa.

Go to Editor View