Roma 1900: esportare opere, plasmare lo stile della nazione

Lecture

  • Datum: 27.02.2018
  • Uhrzeit: 19:00
  • Vortragender: Paolo Coen
  • Ort: Villino Stroganoff, Via Gregoriana 22, 00187 Rom
  • Gastgeber: Bibliotheca Hertziana - Max-Planck-Institut für Kunstgeschichte
  • Kontakt: paulinyi@biblhertz.it
Roma 1900: esportare opere, plasmare lo stile della nazione
L'Archivio Centrale dello Stato conserva un fondo di circa 140.000 licenze di esportazione di opere d'arte da Roma, lungo un arco di tempo compreso fra il 1888 e il 1908.

Il patrimonio documentario è stato riversato su data base e studiato da Paolo Coen attraverso un progetto di ricerca internazionale, che oltre all'Archivio Centrale vede coinvolti la British School at Rome e la Fondazione Luigi Spezzaferro. Se letto complessivamente, il flusso delle esportazioni offre chiavi di lettura nuove e a tratti sorprendenti della Terza Roma: esso dunque rappresenta un corrispettivo del Vittoriano, per la comune aspirazione a un linguaggio artistico identitario e nazionale.

Paolo Coen, PhD (Bienne, Svizzera, 1967), è professore associato in Storia dell'arte moderna all'Università di Teramo, dove insegna Storia e teoria del Museo. Da anni si occupa di collezionismo e di mercato dell'arte a Roma, lungo un arco di tempo compreso fra la metà del XVII secolo e la Prima Guerra Mondiale. Il suo prossimo volume è basato sul progetto di ricerca internazionale Roma 1888–1908: esportare opere, plasmare lo stile.

Zur Redakteursansicht