Progetti

Biblioteca postdigitale

In tutte le sue attività, la Biblioteca si orienta ai principi fondamentali del cosiddetto Post-Digital. L'analogico e il digitale non sono visti come formati concorrenziali, ma come due espressioni sostanzialmente distinte di contenuti mediatici, caratterizzate da uno specifico invito a un uso piuttosto che a un altro (affordance). La Biblioteca intende pertanto garantire a entrambi i formati quello spazio che rispecchi a lungo termine gli specifici interessi delle studiose e degli studiosi.

Progetto Rari: panoramica

Già la collezioni libraria di Henriette Hertz comprendeva un elevato numero di rari prodotti tipografici. Da allora, il patrimonio librario è stato sistematicamente incrementato con particolare attenzione ad alcune sezioni come quelle dedicate alla letteratura su Roma, alla teoria dell'architettura, alla topografia e alla letteratura di viaggio in Italia. Questi nuclei tematici vengono attualmente arricchiti da ulteriori argomenti quali: il viaggio nel bacino del Mediterraneo, la cartografia, la nautica (soprattutto la navigazione), le fonti sull'arte moderna classica (soprattutto Roma) nonché la letteratura e le fonti sul passato coloniale italiano in Africa (nuove acquisizioni sezione Rara). Oltre all'attuale collezione, l'intento è quello di digitalizzare anche le nuove acquisizioni, mettendole progressivamente a disposizione in libero accesso nella miglior qualità possibile sotto forma di facsimili digitali. Tali strumenti digitali costituiscono una integrazione ottimale allo studio degli originali, che vengono in linea di massima messi a disposizione su richiesta. Con il sostegno della MPG è stato dunque avviato un progetto di restauro e conservazione degli attuali 20.000 volumi appartenenti a questo fondo.

I Rari della Bibliotheca Hertziana sono oggetto di una progressiva campagna di digitalizzazione fin dal 2006. [altro]
La collezione di opere rare o di pregio è una fonte per finalità di ricerca ma anche un patrimonio culturale. La biblioteca s'impegna a curare e preservare questa eredità secondo i più alti standard vigenti. [altro]

Monitoraggio del clima

Contestualmente all'attività di conservazione delle collezioni, si sta elaborando un modello integrato di monitoraggio del clima per l'intero edificio della Biblioteca. La complessa configurazione architettonica e le mutate condizioni climatiche richiedono un approccio olistico, che viene attualmente elaborato in stretta collaborazione con esperti competenti e sarà implementato quanto prima.

Go to Editor View