Dr. Marieke von Bernstorff

Dr. Marieke von Bernstorff

Responsabile della redazione & Pubbliche relazioni

Interessi di ricerca

  • Pittura italiana e spagnola del Cinque- e Seicento
  • Scritti teorici dell'arte del Cinque- e Seicento
  • Storia sociale dell'artista e del dilettantismo artistico

Progetto di ricerca

Übersetzung und Kommentar der Lebensbeschreibung Domenico Zampieris (Domenichino) von Giovan Pietro Bellori

Pubblicazioni (Selezione)

  • "'…die Hölle, das sind die anderen.' Domenichinos Aufenthalt in Neapel und die Ausstattung der Cappella del Tesoro", in Caravaggios Erben. Barock in Neapel (catalogo della mostra Wiesbaden 20162017), a cura di Peter Forster, Elisabeth Oy-Marra e Heiko Damm, Monaco 2016, pp. 88109, pp. 284293, cat. 43.
  • (Insieme con Elisabeth Oy-Marra e Henry Keazor), Begrifflichkeit, Konzepte, Definitionen. Schreiben über Kunst und ihre Medien in Giovan Pietro Belloris "Viten" und der Kunstliteratur der Frühen Neuzeit, Wiesbaden 2014 (culturae 8).
  • "Doni eloquenti di un nobile romano. Le nature morte presentate da Giovan Battista Crescenzi a Filippo III e Cassiano dal Pozzo", in L'arte del dono. Scambi artistici e diplomazia tra Italia e Spagna, 1550–1650, a cura di Marieke von Bernstorff e Susanne Kubersky-Piredda, Cinisello Balsamo/Milano 2013 (Studi della Bibliotheca Hertziana 8), pp. 161181.
  • "Embedded Images of Dürer. On the Transmission of a Visual Quotation", in Dürer, l'Italia e l'Europa (atti di conferenza, Roma 2007), a cura di Sybille Ebert-Schifferer e Kristina Herrmann Fiore, Cinisello Balsamo/Milano 2011, pp. 150166.
  • Agent und Maler als Akteure im Kunstbetrieb des frühen 17. Jahrhunderts. Giovan Battista Crescenzi und Bartolomeo Cavarozzi, Monaco 2010 (Römische Studien der Bibliotheca Hertziana 28).

Pubblicazioni (ricerca OPAC)

Curriculum vitae

Marieke von Bernstorff, 1993–1994 Studium Generale presso il Leibniz Kolleg a Tubinga. Dal 1994 al 2002 ha studiato storia medievale e moderna, scienze politiche e storia dell'arte a Bonn e Berlino. Dal 1998–1999 è stata collaboratrice presso la Fototeca della Bibliotheca Hertziana – Istituto Max Planck per la storia dell'arte, Roma. Nel 2002 si è laureata alla Freie Universität di Berlino con una ricerca sul tema Sebastiano Ricci a Milano – San Bernardino alle Ossa. Dal 2003 al 2005 è stata borsista della Gerda Henkel Stiftung, Düsseldorf svolgendo le sue ricerche a Berlino, Roma e Madrid per la sua tesi di dottorato, pubblicata nel 2010 con il titolo Agent und Maler als Akteure im Kunstbetrieb des frühen 17. Jahrhunderts. Giovan Battista Crescenzi und Bartolomeo Cavarozzi (Römische Studien der Bibliotheca Hertziana, vol. 28). Dal 2005–2010 è stata assistente della direttrice Sybille Ebert-Schifferer presso la Bibliotheca Hertziana. Dal 2008 è membro del gruppo di ricerca guidato da Prof. Dr. Elisabeth Oy-Marra (Mainz) che si occupa della edizione bilingue delle Vite de' pittori scultori ed architetti moderni di Giovan Pietro Bellori (Roma 1672) con un apparato scientifico aggiornato del testo. È responsabile per la Vita del Domenichino. Dal 2011 lavora presso la Bibliotheca Hertziana con responsabilità nei servizi editoriali e nelle pubbliche relazioni.


Go to Editor View