Rome Contemporary

L'iniziativa di ricerca Rome Contemporary avviata dalla sezione II propone di rivalutare l'importante contributo della scena artistica romana alla storia del secolo XX e XXI.

Performance, "I want to say something", Performer: Denise Hasler e Martina-Sofie Wildberger, 05 Aprile 2018, Roma

Contrariamente a quanto si pensa generalmente, che dalla fine dell'Ancien Régime la città abbia perso la sua grande importanza nel campo dell'arte, l'iniziativa invita a rivedere le implicite gerarchie che caratterizzano la storiografia dell'arte moderna e contemporanea in Occidente.

Le produzioni artistiche e culturali nate a Roma nel campo dell'arte, del teatro, del cinema e dell'architettura saranno esaminate alla luce dei loro rapporti con i dibattiti internazionali. Identificare il rispettivo quadro di riferimento di queste produzioni permette di evidenziare il rapporto della scena artistica e culturale romana con il proprio tempo. Così facendo Rome Contemporary si oppone ai topoi moderni e contemporanei della deterritorializzazione. Contrastando la tendenza storiografica dell'uniformazione, diffusa dall'aumento delle prospettive globali, l'iniziativa mira a enfatizzare con la collocazione storica e spaziale dei suoi oggetti, il carattere eteronomo degli idiomi artistici e culturali. L'obiettivo è innanzitutto quello di creare quel palinsesto distintivo dato dalla storia stratificata che è il tessuto urbano come un sistema di coordinate; in secondo luogo si tratta di riconoscere le condizioni sociali, politiche, culturali e istituzionali della città come elementi delle dinamiche storico-artistiche; infine bisogna ricostruire le reti e i collettivi di pensiero di maggior impatto.

Performance, "I want to say something", Participanti: Tobias Bienz, Denise Hasler e Martina-Sofie Wildberger, 05 Aprile 2018, Roma

Nell'ambito dell'iniziativa verranno affrontate numerose tematiche tra cui anche: le pratiche artistiche ed espositive, la critica d'arte e l'editoria, i collettivi d'arte e le collaborazioni, le collezioni pubbliche e private, il mercato dell'arte, la storia delle istituzioni, la storia del regime fascista e la sua memoria, la storia e gli effetti del colonialismo, le guerre e le migrazioni, l'urbanismo e lo spazio pubblico, il territorialismo, Italian Theory, il femminismo, l'ecologia, le transizioni dal fordismo al postfordismo e l'impatto della globalizzazione sulla produzione artistica, i concetti e i metodi della storicizzazione.
Ponendo l'attenzione sulla dimensione contemporanea della scena artistica romana nel secolo XX e XXI, Rome Contemporary funge da piattaforma di ricerca, collegando le prospettive locali e internazionali sulla città attraverso i seguenti formati:

  • un programma scientifico che oltre ai singoli progetti dei ricercatori coinvolti comprenda anche presentazioni, workshop, gruppi di lettura e seminari sia all'istituto che in loco;
  • un'iniziativa digitale da sviluppare in collaborazione con l'Università di Zurigo, che archivierà e fornirà secondo gli standard più recenti, materiali di testo, immagini, audio e video storico-artistici sinora trascurati o a rischio;
  • un programma di interventi artistici, che contestualizzi e reinterpreti in modo transdisciplinare gli spazi e le collezioni dell'istituto.

Events

Museo dell'Altro e dell'Altrove di Metropoliz_Città Meticcia

Giorgio de Finis e Carlo Gori
10.02.2018 12:00
Villino Stroganoff, Via Gregoriana 22, 00187 Rom

Speaking Bodies? Recoding Language in Women's Art Practices - From Present to Postwar Italy

05.04.2018 18:00
Villino Stroganoff, Via Gregoriana 22, 00187 Rom

Time is Out of Joint

Marcella Cossu
07.04.2018 13:00 - 15:00
Villino Stroganoff, Via Gregoriana 22, 00187 Rom

Memorie del fascismo nell'arte contemporanea a Roma: Fabio Mauri e Giosetta Fioroni intorno al 1970

Laura Iamurri
23.05.2018 13:00
Villino Stroganoff, Via Gregoriana 22, 00187 Rom

Legare, misurare, attraversare - Un'ipotesi di risignificazione dello spazio espositivo nella Roma degli anni Settanta

Luigia Lonardelli
23.10.2018 13:00 - 15:00
Villino Stroganoff, Via Gregoriana 22, 00187 Rom

The Worker, the Monster and the Ancient Gods. "Operaismo", "Autonomia" and the Depiction of Revolutionaries

Jacopo Galimberti
04.12.2018 12:00 - 14:00
Villino Stroganoff, Via Gregoriana 22, 00187 Rom

Exhibiting (and) History

06.12.2018 10:00 - 07.12.2018 18:00
Villino Stroganoff, Via Gregoriana 22, 00187 Rom

From Piranesi to Contemporary Art. Visit to the workshop and to the archive of the Istituto Centrale per la Grafica

Christoph Keller
14.02.2019 11:30
Villino Stroganoff, Via Gregoriana 22, 00187 Rom
Go to Editor View