Archivio Negri-Arnoldi

Terracina, San Cesario, Candelabro del cero pasquale, 1245

Lo storico dell'arte italiano Francesco Negri-Arnoldi (1932–2018) è stato dapprima attivo per il Ministero dei Beni Culturali di Palermo (1968–1972), successivamente per l'ICCD a Roma (1972–1980). In seguito ha insegnato, in qualità di professore ordinario, presso le università di Lecce e Viterbo e, dal 1997 fino alla sua nomina a professore emerito nel 2008, presso l'università romana di Tor Vergata. L'archivio, accolto nella Fototeca nel 2015, comprende oltre 7.000 fotografie in bianco e nero, relative agli àmbiti di ricerca di maggior interesse di Negri-Arnoldi e cioè: la scultura del XV e XVI secolo nell'Italia centro-meridionale, ma anche le arti grafiche.

Bibliografia a scelta: Il disegno nella storia dell'arte italiana, Pisa 1986, con Simonetta Prosperi Valenti; La scultura del Cinquecento in Italia Meridionale, Napoli 1997; Il mestiere dell'arte. Introduzione alla storia delle tecniche artistiche, Napoli 2001; "Giovanni Dalmata a Roma", Rivista dell'Istituto Nazionale d'Archeologia e Storia dell'Arte, 67 (2012), pp. [181]–198.

Necrologio: Simonetta Prosperi Valenti Rodinò in Horti Hesperidum. Studi di storia del collezionismo e della storiografia artistica, 17.7.2018, Studi di storia del collezionismo e della storiografia artistica – Francesco Negri-Arnoldi ci ha lasciati

Go to Editor View