La raccolta delle opere di Heinrich Wölfflin

Intorno al 1900 la storia dell'arte esplora i principi fondamentali della percezione estetica.

Nicola Persheid, Ritratto di Heinrich Wölfflin, 1912, Basilea, Biblioteca universitaria, Eridità HW

Lo storico dell'arte Heinrich Wölfflin (1864–1945) è in questo campo uno degli autori più influenti a livello internazionale. In occasione del centenario dalla pubblicazione dei suoi Principi fondamentali della storia dell'arte viene pubblicata la raccolta di tutte le opere di Wölfflin sotto la direzione del Prof. Dr. Tristan Weddigen e del Prof. Oskar Bätschmann. L'edizione in quattordici volumi sarà pubblicata dallo Schwabe Verlag. I primi due anni sono stati finanziati grazie a un finanziamento del progetto del Fondo nazionale svizzero per la ricerca scientifica (FNS), mentre i successivi quattro anni fino al 2020 beneficeranno dei fondi della Max-Planck-Gesellschaft (MPG) e del FNS. Al centro dell'edizione critica sono tutte le pubblicazioni di Wölfflin così come una selezione di suoi scritti inediti, nell'intento non solo di presentare il ricco patrimonio intellettuale di Wölfflin in tutta la sua ampiezza e nel suo contesto discorsivo, ma di riprenderlo anche dall'odierno punto di vista scientifico, rendendo tale ricerca disponibile sia in formato cartaceo che elettronico.

Go to Editor View