La realtà sociale nel cinema italiano

Il linguaggio cinematografico è in grado di (ri)costruire in modo puntuale lo spazio sociale. Dal Neorealismo fino alle più recenti espressioni del film d'autore, il cinema italiano ha sviluppato specifiche strategie artistiche in grado di analizzare i rapporti sociali legati a un territorio, una città o una regione.

Fotogramma da L'eclisse (Michelangelo Antonioni, 1962)

A partire dal 2015 è stata istituita presso la Bibliotheca Hertziana una collezione di film italiani, in prevalenza dedicati a Roma, a Napoli e a Palermo. I seminari di approfondimento sul cinema, organizzati in forma di dibattito a partire dalle proiezioni, analizzano le forme in cui si realizza la costruzione cinematografica dello spazio sociale, puntando a valorizzare questa materia anche per la ricerca storico-artistica. Tra i nuovi approcci metodologici per la Storia dell'arte si segnala quindi anche l'introduzione di strumenti della Filmologia nelle ricerche sullo spazio urbano.

Go to Editor View